Fattura estera duplicata, registri Iva da integrare

Diomniasoft

Fattura estera duplicata, registri Iva da integrare

Fattura est

Fattura estera duplicata, registri Iva da integrare
SFattura estera duplicata, registri Iva da integrare
Questa situazione potrebbe accadere frequentemente considerando come i dati di fatturazione possono venire inviati in via automatizzata dal sistema gestionale a SdI e contemporaneamente messi a disposizione di un intermediario, il quale procede successivamente a predisporre e trasmettere la comunicazione delle operazioni con l’estero. In questo caso, il soggetto passivo Iva dovrà cancellare dal registro le annotazioni che riportano nel campo «invio» il valore che richiama l’acquisizione dei dati da esterometro.

Allo stesso modo i dati delle bollette doganali non vengono automaticamente utilizzati nell’elaborazione delle bozze dei registri Iva acquisti: le relative informazioni identificative, sebbene vengano messe a disposizione del contribuente da parte dell’agenzia delle Entrate, non sono adoperate in maniera automatica per la redazione dei registri, richiedendosi quindi agli operatori un’attività di integrazione.

tratto dal sole 24 ore del 29_09_2021

Info sull'autore

omniasoft administrator